Pallone D'Oro 2018, quando anche il calcio mostra il fianco al nazionalismo


È appena stata diramata la lista dei migliori 30 calciatori del mondo secondo la rivista francese France Football e come ampiamente prevedibile di italiani neppure l'ombra. Del resto l'unico che poteva lontanamente pensare di esserci ha pensato bene qualche mese fa di affibiare un bidone della spazzatura al posto del cuore di un arbitro in diretta mondiale. Al netto delle ragioni più o meno comprensibili, cosa ci si poteva aspettare?

 Oramai quando si leggono i nostri quotidiani sportivi e si incensano alcuni italiani di nuova generazione si ha l'impressione di aprire i giornali di qualche sperduto paese sudamericano nel quale se la cantano e se la suonano ma appena fuori da quei confini i loro talenti sono completamente non pervenuti. 
Questa situazione sembra prestare il fianco troppo facilmente ad alcuni fastidiosi ronzii grilloleghisti che attribuiscono alle politiche incontrollate sull'immigrazione il fatto che gli italiani non abbiano più voglia di competere ai massimi livelli del calcio. Se ci facciamo caso sono gli stessi che non si spiegano come una Francia multirazziale abbia mai potuto vincere l'ultimo Mondiale e che in finale lo scorso giugno erano pitturati a scacchi croati giusto per il piacere di non vedere alzare la coppa a un uomo nero. Quello stesso uomo nero che con tutta probabilità si porterà a casa il Pallone d'Oro 2018 perché é così che dev'essere.
E gli italiani? Sono principalmente convinti che abolire la legge Bosman e stabilire un tetto di stranieri nelle squadre di calcio principali sia la panacea per risollevare un sistema che funziona proprio grazie alla qualità degli stranieri che lo popolano. 

E pazienza se ormai la Nazionale italiana ha sfiorato livelli di scarsezza visti probabilmente solo ai tempi dei ridolini coreani in Inghilterra negli Anni Sessanta. Ma qualcuno può dire una volta per tutte che la colpa dell'impoverimento dell'Italia NON è da attribuire alle squadre di vertice del campionato, ma che si tratta invece della conseguenza della povertà tecnica degli italiani di nuova generazione?


"Fate giocare più italiani nelle squadre top, come Juve, Roma, Napoli ecc. ecc. perché altrimenti non sono pronti per la Nazionale" suona come "date la possibilità di suonare a San Siro a un cantante che a malapena mette insieme due note nel garage di casa sua". Le squadre infarcite di stranieri sono l'effetto e non la causa della povertà tecnica delle nuove leve italiane. Questo va detto una volta per tutte, perché quando la Juve puntava sul blocco italiano era perché poteva farci affidamento per vincere. Dovrebbe sacrificare un giocattolo che funziona sull'altare di un patriottismo fuori dal tempo e dallo spazio? (Nonostante ritorni sempre con più forza come un reflusso gastroesofageo dopo aver mangiato pesante). 
Facciamo un esempio: Juve, Napoli, Roma, Inter, Lazio si mettono d'accordo per inserire obbligatoriamente 8 italiani su 11 nella loro formazione titolare: pensate davvero che questo faccia tornare la Nazionale ai fasti del passato? No, semplicBLemente farà crollare il livello della Serie A a quello del campionato norvegese. 
Gli italiani sono ormai talmente convinti che il successo sia alla portata di tutti e sul fatto che basti un videoclip virale per diventare Chiara Ferragni e poter fare una limited edition di una Evian con ul proprio nome che qualsiasi cosa sia sacrificio, rinunce, sforzi fa paura, anche se il risultato è il sogno di diventare un calciatore. 


Gli stranieri hanno più fame. Punto. E per questo arrivano ai livelli che competono loro. 
 Il concetto non è quindi "diamo più visibilità agli italiani" ma "gli italiani inizino a meritarsela" e se non lo fanno la Nazionale diventerà come Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Uruguay: una grande decaduta che fra 100 anni potrà dire che agli albori del pallone era tra i migliori al mondo. Del resto se ci sono connazionali che si fregiano in giro per il mondo per il Rinascimento del 1500 per quale motivo non dovrebbero vantarsi in futuro di una cosa successa solo un secolo prima?

Comentarios

Entradas populares